Gambe gonfie? Scopri i rimedi naturali!

Con le prime giornate di caldo è tornato o si è accentuato il disagio di caviglie e gambe gonfie e pesanti?

Escludendo cause patologiche, il gonfiore degli arti inferiori è dovuto alla ritenzione idrica, a sua volta causata da un’insufficiente circolazione venosa.

In pratica: la circolazione del sangue e quella linfatica non funzionano come dovrebbero e i liquidi ristagnano in varie parti del corpo, in particolare negli arti inferiori (a causa della forza di gravità).

Come spesso accade alla base di questo disturbo, comune soprattutto fra le donne, vi sono stili alimentari e di vita poco salutari, talvolta uniti a squilibri ormonali e agli effetti collaterali di alcuni farmaci.
Il sole e il caldo, hanno un’azione vaso-dilatatoria e acuiscono il problema.

La sedentarietà, il sovrappeso, una scarsa idratazione dell’organismo, un’alimentazione povera di verdure e frutta e contenente troppo sale, grassi e zuccheri sono tutti fattori che contribuiscono a questa problematica (oltre ovviamente ad una predisposizione genetica).

gambe gonfie

Cosa fare per contrastare il gonfiore delle gambe?

Alcuni accorgimenti per quanto riguarda lo stile di vita e l’alimentazione sono indispensabili.

  • Fare un po’ di attività fisica (anche camminare mezz’ora al giorno indossando scarpe comode)
  • Fare pediluvi in acqua e sale
  • In caso di sovrappeso dimagrire.
  • Evitare tacchi alti (sopra i 3 centimetri) e scarpe raso terra (es. ballerine)
  • Indossare abiti comodi che non stringano
  • Ridurre drasticamente il sale nella propria dieta
  • Bere molto (almeno 2 l di acqua al giorno)
  • Consumare frutta e verdura in abbondanza (soprattutto quella che contiene vitamina C)
  • Se si svolge un’attività lavorativa sedentaria (lavoro d’ufficio) alzarsi dalla scrivania almeno ogni ora e camminare un po’
  • In caso di lavori che costringono a stare molte ore in piedi ricordarsi di alzarsi ogni tanto sulle punte delle dita
  • Quando possibile coricarsi con le gambe in alto (sopra un cuscino per esempio)

Oltre a migliorare stile di vita e alimentazione ci si può aiutare sfruttando i benefici di alcune piante (sotto forma di tisane, compresse e pomate/creme)

 

 

Rimedi fitoterapici per combattere le gambe gonfie

 

Centella asiatica

E’ una pianta rampicante perenne appartenente alla famiglia delle ombrellifere, che popola le zone calde e umide del nostro pianeta. Si trova in Asia, Africa, Madagascar, Australia e Sud America. Si presenta con fusti sottili e foglie verdi, semplici e arrotondate. Solitamente non supera i 50 cm di lunghezza.

Tradizionalmente la centella asiatica viene utilizzata nel trattamento dei sintomi associati alla fragilità capillare e per combattere i sintomi da insufficienza venosa quali gambe pesanti o dolori alle caviglie. Studi clinici hanno dimostrato che un estratto di centella asiatica permette di migliorare l’elasticità delle vene e di proteggerle in caso di ipertensione venosa.

centella

Ippocastano

E’ un albero che tutti conosciamo. Ne vengono utilizzati gli estratti ottenuti dai semi.

Esercita un’azione di riduzione della permeabilità capillare, ha un effetto antinfiammatorio, migliora il drenaggio linfatico ed aumenta la pressione venosa.
Inoltre ha proprietà antinfiammatorie, antiedematose e antiessudative. Inibisce la distruzione della vitamina C.

 

ippocastano_estratto

Vite rossa

E’ una pianta della famiglia delle Vitaceae.

Ne vengono utilizzate sia le foglie che i semi e la buccia. I suoi principi attivi sono: bioflavonoidi, antocianine, acidi grassi polinsaturi e vitamina P.

Svolge un’efficace azione antiossidante, antinfiammatoria, tonica e vasoprotettrice.

vite rossa

Rusco

Conosciuta più comunemente come pungitopo, questa pianta presenta una spiccata attività flebotonica data dalle ruscogenine (2% min.), che aumentano il tono venoso, rendendo più elastiche le pareti dei vasi, e riducono l’eccessiva permeabilità dei capillari, che provoca ristagni linfatici e cellulite.

Le radici di rusco, inoltre, contengono saponine steroidee, oli essenziali e resine, che hanno dimostrato efficaci proprietà vasoprotettrici e antinfiammatorie.

rusco

Amamelide

E’ una pianta della famiglia delle Hamamelidaceae. Ricca di tannini solubili e flavonoidi, ha proprietà astringenti e antiemorragiche.

La sua azione è sia vasoprotettrice che vasotonica.

amamelide

 

Ginko Biloba
Pianta dalle molte proprietà benefiche per la nostra salute, per quanto riguarda il trattamento delle gambe gonfie, ha un’azione vasoprotettrice e migliora la circolazione periferica.

ginko

 

Ti è stato utile questo articolo?

Ci auguriamo di sì!

 

Luca & Vittorio

i Tuoi Farmacisti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: